Beh dunque, esperimenti, e quant’altro

E ditelo, dai, che v’era venuto il dubbio che ci fosse qualcosa che non andava. Che un post al giorno tranne che nei weekend non s’era mai visto da queste parti, specialmente tutti così lunghi e pieni di immagini.

Ho voluto sperimentare, lo ammetto. Dopo che a maggio ho superato il tetto delle mille visite, che raggiungevo quasi ma non superavo mai, mi sono un po’ gasato e ho pensato di vedere cosa sarebbe successo impegnandomi un po’, mettendomi la sera a scrivere per il giorno dopo, accumulando post, rendendoli meno cervellotici, più immediati e colloquiali, più divertenti. E com’è andata?

Cliccate per vedere i numeri nel dettaglio.

E il risultato è questo. E per me è un risultato fantastico, del quale ringrazio ognuno di voi. Tutti coloro che mi seguono regolarmente, quella trentina di pazzi che mi visita anche di domenica. Tutti coloro che cliccano incuriositi sul link che distribuisco su Facebook, Twitter o Google+ (questo non lo so linkare), tutti coloro che arrivano da me tramite Liquida o semplicemente tramite Google. Tutti coloro che son venuti a leggere i miei post e li hanno condivisi, che li hanno commentati qui o sugli altri social network… tutti, davvero tutti. Perché mi avete regalato una soddisfazione immensa con le vostre 1600 visite, un tetto che non solo non pensavo assolutamente di riuscire a superare, ma figuriamoci anche solo avvicinarmici.

Però, c’è un però. Ed è che un post al giorno è stressante, abbastanza, specialmente quando non riesci a guardare quel film che volevi recensire, o quando sei stato male o hai mal di testa o non sai proprio di cosa parlare. E il mio blog, per me, è un passatempo. Molto soddisfacente, nel quale mi piace impegnarmi, ma un passatempo.

Quindi torno ai miei due/tre post settimanali, sempre scrivendoli al meglio delle mie possibilità, ma con più relax. Ve lo dico perché ogni tanto non mi diate per morto, insomma, che non si sa mai.

Oh, e noterete l’header nuovo. Disegnato dalla graziosissima Giulia, che ringrazio tanto, anche se s’è dimenticata i disegni per le 20.000 e le 30.000 visite. ♥

E quindi, niente. Per le altre informazioni sulla mia vita rimando ad un post futuro, ché lo so che non ve ne frega gnente, ingrati del cazzo gente brava.

Ancora, grazie. Davvero, davvero, davvero tanto. Grazie.

p.s.: quando mi decido a trasferire il dominio vi avviso. Sul serio, eh.

  • Prego :*

    • lightingcloud

      <3

  • Zollmaister

    Io volevo il peluches “gadget” dell’orso sardo 😛 da attaccare al portachiavi xD

    • lightingcloud

      ahah quando diventerò un blogger professionale ci penso!