Gli Incubi di Hazel

Titolo Originale: Hazel’s Phantasmagoria
Autore: Leadner Deeny

Trama: la piccola Hazel è costretta a passare le sue vacanze estive in compagnia dell’odiata zia Eugenia e dell’antipatico cugino Isambard. Dietro le non tanto dolci atmosfere della strana famigliola, però, si cela un mistero crudele.

M’avessero detto in anticipo che questo libro era così terribile e crudo non ci avrei mai, mai creduto. Cioè, andiamo, la copertina è chiaramente indirizzata ai bambini, alcune pagine sono disegnate, tutti i personaggi hanno un aspetto così fiabesco… la storia poi è scritta con un tono perfetto per le favole, parole semplici e frasi brevi per un ritmo sempre sostenuto e mai noioso. Scritta bene, poi, veramente piacevole… non so, quasi sembra di venir cullati dalle parole di Deeny.

Poi, ecco, la trama si sviluppa. E ci troviamo in mezzo ad una specie di horror thriller veramente, ma veramente cupo e crudele. Tanto che non ero sicuro di riuscire ad arrivare alla fine senza prendermi una piccola pausa. Tutti i ruoli cambiano, le premesse vengono capovolte e il dolce quadretto fiabesco subisce una bella pennellata di rosso sangue e tinte molto crude. Senza ledere alla bellezza finale, anzi.

Non lo leggerei ai miei figli piccoli, questo è certo!

Edito da: Newton Compton. Due versioni, una a 9,90 con copertina cartonata e una a 6,90 in versione tascabile. Buona la carta, la traduzione e buone le idee per mantenere quella che, penso, fosse l’impaginazione originale. Vale i soldi spesi e forse anche qualcosina di più.

  • Cavolo, lo vidi anch’io al Bennet, pure scontato, ma pensavo fosse una favoletta per bambini. Avessi saputo che era pseudo-horror, l’avrei preso di sicuro 😀

  • lightingcloud

    io l’avevo trovato per caso sul sito de La Feltrinelli e mi ha incuriosito tantissimo XD

  • ohhh… mi interessa proprio!! :DD