Il Maestro e Margherita, finalmente t’ho finito!

E daje! Finito! Fi-ni-to! Che, devo essere sincero, un po’ non ce la facevo più. Un po’ perché se mi tiro appresso un libro per più di un mese tendo a diventare inquieto, un po’ perché quando leggo e mi chiedo troppe volte “wtf?” allora sento che c’è qualcosa che non va. E mi viene voglia di mettere il libro da parte, oppure iniziarne un altro, far finta di credere che facendolo comunque lo finisco, non mi concentro sull’altro. Credici.

Le copertine ingannano!

Così, quindi, t’ho finito. E mi hai lasciato con un grandissimo punto interrogativo sul groppone, mannaggia a te. A parte i due capitoli sulla festa di Satana che santo cielo, ancora un poco e mi portavano al suicidio. E l’epilogo che la noia assoluta, ma perché perché perché, ero contento lo stesso senza. E la storia che nel complesso ho apprezzato i tratti satirici sulla società moscovita, come viene dipinta la città che sembra di viverci dentro, la comicità di molte situazioni che a volte qualche risata a voce alta me l’ha pure strappata.

Però davvero troppi momenti di noia, momenti “sì, ma che succede poi?” o momenti “ma davvero è necessario?”. E anche troppi “non ho capito davvero cosa sia successo”, uniti al solito stridere della mia memoria e dei nomi  e nomignoli russi, in certi momenti per capire che si stava parlando della stessa persona m’è servito uno sforzo non da poco.

Complice soprattutto una conversione in ebook pietosa, che ok Newton Compton che te l’ho pagato 1,49€, ma non è un buon motivo per fare un lavoro coi piedi a forma di cazzo di cane, con lettere che spariscono, frasi ad intuito e pagine da raggiungere attraverso i buchi neri del cosmo profondo.

A parte questo forse non era ancora davvero il momento per Il Maestro e Margherita, e mi riservo di leggerlo in un altro ecosistema. Che stavolta l’ho apprezzato, ma m’ha lasciato anche un po’ molto meh. Magari alla prossima va meglio.

  • Zollmaister

    Qeusto è un testo in cui ad un certo punto non ti chiedi più il perchè .. vai avanti a oltranza per finirlo xD

    • lightingcloud

      volevo finirlo per forza, anche perché quando un libro mi prende così inizio a fare ipotesi su come potrebbe andare a finire. tutto mi sarei aspettato meno che questo, anche se m’ha dato la conferma che il “libro nel libro” è il mio genere preferito. :°D