Il Paradiso degli Orchi

Titolo Originale: Au Bonheur des Ogres
Autore: Daniel Pennac

Trama: Benjamin Malaussene fa il capro espiatorio per il Grande Magazzino. Finché una bomba non decide di esplodere nello stomaco di un cliente, gettando nello scompiglio la vita del pover’uomo.

Primo capitolo per questa fortunata saga di cui ho già letto La Prosivendola e La Fata Carabina. Che dire? Penso che Daniel Pennac meriterebbe senza alcun dubbio il premio Nobel alla letteratura, anche solo per il semplice motivo di essere forse il più grande scrittore francese di tutti i tempi, con buona pace dei suoi predecessori illuministi e/o romantici. Nessuno, in Francia e forse nel mondo, è capace di mettere tanta comicità ironia e tristezza tutte assieme e tutte così ben mescolate in un solo libro. Non avete ancora letto niente di Pennac? Non è mai troppo tardi per iniziare, non ve ne pentirete.

Edito da: Feltrinelli. La Feltrinelli in genere fa belle edizioni, ma è con la saga dei Malaussene che raggiunge l’apice. Copertine bellissime, traduzioni ben curate, carta di buona qualità e soprattutto tascabili che sono veramente tascabili. Per un prezzo a dir poco irrisorio.

  • Che dire, Pennac è Dio.
    La Fata Carabina rimarrà sempre uno dei miei libri preferiti ;_; (Pastor ftw)

  • Vabbè, adesso… Bellissima non mi pare. A me la copertina fa schifo xD che poi Pennac sia un dio non lo metto in dubbio, non avendo mai letto un suo libro ç_ç

  • lightingcloud

    questione di gusti, tutte le copertine della serie sono particolari ma a me piacciono molto XD

    tutta la serie dei malaussene è molto bella, eccetto gli ultimi due volumetti é_é