Kiki ~ Consegne a Domicilio

Oggi sono andato al cinema a vedere un film uscito più di vent’anni fa.

kiki

Che però era arrivato da noi solamente nel mercato home video portato dalla Buena Vista in un’edizione adattata malissimo e con una colonna sonora inventata di sana pianta. E sapete cosa? Scoprire questi dettagli a distanza di ben quattro anni dalla prima visione mi fa rendere conto di quanto sia fortunato a poter apprezzare adesso il lavoro che la Lucky Red sta facendo per portare tutti i capolavori di Miyazaki nella sale cinematografiche. Non solo perché da piccolo probabilmente non sarei mai riuscito ad appassionarmi ai lavori di Miyazaki e dei Ghibli (forse, chissà) ma anche perché dopo tutto quello che ho visto, mi rendo sempre più conto di quanto un adattamento fedele giovi tanto all’animazione giapponese quanto a noi.

Comunque, Kiki ~ Consegne a Domicilio è un anime adorabile che racconta una storia di crescita e smarrimento che finisce con il ritrovamento di sé stessi. Ovviamente in maniera molto blanda, visto che la protagonista ha appena tredici anni, ma nonostante questo non mancano i momenti molto deprimenti, quelli al cardiopalma e, ovviamente, i momenti teneri che riescono a strapparci almeno gli occhioni lucidi. E se forse i ventiquattro anni di distanza pesano un po’ sulla pellicola e sui dettagli del disegno (l’anime non sembra aver giovato granché dalla trasposizione in digitale), rimane comunque il fatto che i disegni dello Studio Ghibli erano fantastici allora come adesso e che la maestria del Maestro Miyazaki non è una cosa acquisita nell’ultimo decennio (e nemmeno ventennio, Conan è del 1978).

Un consiglio per tutti gli appassionati è, ovviamente, di approfittare dell’occasione per godersi questo bellissimo anime al cinema. Adatto anche alle famiglie, comunque, la sala era piena di bambini e non mi sono sembrati per niente annoiati. Se invece non ce la fate potete approfittare per recuperare un altro bellissimo film come Il Castello Nel Cielo di cui avevo parlato sempre su queste pagine. Ovviamente in attesa che esca il DVD, a sostituire ovviamente l’edizione Buena Vista… e soprattutto in attesa de La Principessa Mononoke, sperando sia il prossimo!