L’amour est un oiseau rebelle

Il ragazzo aveva perso la fiducia negli altri. Era stato male tanto tempo, e nel suo male era stato lasciato solo.

La ragazza quella fiducia forse non ce l’aveva mai avuta, anche se il desiderio di conoscere cosa fosse l’aveva sempre provato.

Il ragazzo e la ragazza s’erano conosciuti su internet, ma non su un sito di incontri. Su un banale Social Network, per amici comuni, un tasto sbagliato e un’amicizia quasi per caso.

La ragazza sembrava entusiasta da subito di quella nuova amicizia. Sembrava aver trovato qualcuno in cui riporla, quella fiducia che non aveva mai conosciuto.

Il ragazzo era più restio. Ma c’era voluto poco perché cambiasse idea, perché quel barlume di fiducia tornasse.

Avevano passato mesi a parlare, la ragazza e il ragazzo. Tramite una finestrella piena di faccine, son un SMS, a volte con una storia scritta su un blog.

Alla fine il ragazzo e la ragazza s’erano scambiati una promessa. La promessa più importante di tutte.

C’era solo un problema.

A unirli c’erano gli schermi, ma a separarli l’implacabile mare.

[Post sponsorizzato (e dedicato ad Aika)]

  • AlabardaSpaziale

    Il ragazzo aveva ricominciato a farsi le seghe