Mahou Shoujo Madoka★Magica

Avete presente Sailor Moon, no? O Creamy Mami, Pretty Cure… insomma, il genere delle mahou shoujo, le ragazze maghe, le maghette, le streghette, le combattenti della giustizia, quella roba lì. Quello con le ragazze che sono normali, ma vengono attaccate da un mostro, poi incontrano una bestiola parlante che gli consegna un oggetto magico, si trasformano e diventano guerriere della giustizia per sconfiggere il male. In quegli anime c’è il rosa, ci sono le storie d’amore, ci sono le protagoniste carine, ci sono i cattivi simil-umani ma che non sono tanto cattivi, c’è il rosa, ci sono le trasformazioni, ci sono i buoni sentimenti, c’è il rosa.

1

Anche Madoka★Magika è un’anime di mahou shoujo, e come in tutti gli anime di questo tipo abbiamo l’animaletto parlante

[Otakutrad]_Mahou_Shoujo_Madoka_Magica_-_03_[480p][176E8A52].avi_snapshot_11.17_[2013.04.16_21.09.03]

le trasformazioni

[Otakutrad]_Mahou_Shoujo_Madoka_Magica_-_09_[480p][00905D20].avi_snapshot_16.38_[2013.04.16_21.10.11]

i mostri spaventosi

Che tra l'altro, assieme alla colonna sonora, sembrano usciti da un lavoro di Satoshi Kon
Che tra l’altro, assieme alla colonna sonora, sembrano usciti da un lavoro di Satoshi Kon

il rosa

Della protagonista, of course
Della protagonista, of course

e la prima alleata che muore con la testa mozzata.

[Otakutrad]_Mahou_Shoujo_Madoka_Magica_-_03_[480p][176E8A52].avi_snapshot_20.02_[2013.04.16_21.07.59]

… no, wait. Cosa? Sì, avete letto e visto bene. Mahou Shoujo Madoka★Magika non è il solito anime di mahou shoujo. Ne ha gli elementi, ma invece di essere (alla fine dei conti) una commedia, prende immediatamente i toni della tragedia dark con situazioni adulte, violente e relativamente splatter per un anime di questo tipo, semplicemente aggiungendo un presupposto che gli altri anime non hanno: se combatti contro dei mostri, capita che tu possa morire. E che comunque non ti venga dato niente per niente. Basta poco, quindi, per trasformare il classico anime per ragazze in qualcosa di decisamente più drammatico, comunque accessibile a tutti ma dai toni forti. Peccato che al sesto episodio si scopra una cosa che manda nella mondezza uno degli avvenimenti fondamentali della serie, ma gli eventi fanno presto passare questa mancanza in secondo piano senza rovinare eccessivamente la coerenza della storia.

Se siete cresciuti a pane e Sailor Moon (come me) credo che troverete questa serie molto interessante. Per gli altri vabé, in giro c’è di meglio e la storia dark profonda non la troverete certo qui.