Muramasa ~ The Demon Blade

Produttore: Vanillaware
Piattaforma: Nintendo Wii
Genere: Action RPG
Prezzo all’uscita: 49,98€

Trama: Kisuke deve fuggire da un crimine che non sa di aver commesso, mentre Momohime è posseduta da uno spirito alla ricerca di un corpo eterno. Davanti a loro si presenta la volpe Kongiku con una proposta molto interessante.

Vi dice qualcosa Odin Sphere? Indovinate chi l’ha prodotto… un nome, una garanzia? Forse.

Grafica: 10/10
Come Odin Sphere aveva detto a gran voce a suo tempo, i giochi della Vanillaware non saranno poesia visiva ma poco ci manca. Quasi completamente in 2D, la grafica del gioco è semplicemente stupenda, molto vicina ai lavori ad acquerello, passando dai fondali per arrivare alle animazioni ingame, personaggi compresi. Un vero piacere per gli occhi, non c’è dubbio.

Musiche: 8/10
Forse poco varie, ma veramente carine e molto evocative. Si nota il tentativo, anche se non molto riuscito, di richiamare e sonorità del Giappone medievale: il risultato è comunque una tracklist di tutto rispetto che si accompagna a dovere durante tutta l’avventura. Piacevole il doppiaggio, soprattutto per la scelta di mantenerlo nella sua lingua originale.

Giocabilità: 7/10
Giocare a questo titolo è semplicissimo, forse anche troppo: quando carichiamo il gioco ci viene data la possibilità di scegliere se usare il wiimote con nunchuck, se passare al classic controller oppure, infine, al controller del Gamecube. Io ho provato wiimote e controller del Gamecube, devo dire che i comandi sono sempre molto reattivi e molto semplici da imparare. Abbiamo un pulsante per gli attacchi normali da combinare al movimento dello stick analogico, uno per le mosse speciali, uno per la mappa, per il cambio di spada e uno per gli oggetti. Muoversi nei menù è facile, anche se non ne avremo quasi mai bisogno eccetto per cambiare equipaggiamenti e forgiare nuove armi. Il movimento del personaggio è gestito interamente dal D-Pad o dallo stick analogico, ma bisogna ammettere che è tutto meno che preciso soprattutto nei salti, dove non è possibile utilizzare le diagonali superiori ma bisogna regolarsi con destra e sinistra solo dopo aver saltato. Molto fastidioso.

Longevità: 8/10
In linea di massima, credo che il gioco possa essere finito in una trentina di ore: dieci ore per le due storie principali all’inizio più altre dieci ore per completare la collezione di spade e i diversi finali. Purtroppo tra le due storie non c’è quasi differenza, se non la trama, e il gameplay fa presto a diventare ripetitivo, togliendo la voglia di arrivare veramente in fondo al titolo.

Originalità: 8/10
Al di là dei classici elementi degli Action RPG a scorrimento in 2D, Muramasa offre interessanti aggiunte che donano un pizzico di originalità al titolo: la protagonista, Momohime, è abbastanza inusuale, e la possibilità di cucinare cibi e forgiare nuove spade sono forse il vero fiore all’occhiello di questo titolo

Globale: 8/10
Eh, se solo i due personaggi avessero almeno controlli diversi! Peccato, perché questo gioco aveva veramente le potenzialità per diventare un piccolo capolavoro del mondo videoludico. Purtroppo, dopo aver finito la prima storia la noia ha strada facile per regnare sovrana, a meno di essere dei veri appassionati del genere. Nonostante questo, si può arrivare alla fine con un po’ di sforzo di volontà. Chi non sarebbe curioso di vedere cosa c’è alla fine dell’albero genealogico della armi?
… io. A parte questo, veramente un bel titolo che ogni possessore del Wii dovrebbe avere nella propria libreria.

Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
I prezzi dei giochi per Wii sono veramente ottimi, bisogna ammetterlo. Se anche si prendesse una fregatura, resterebbe la soddisfazione di averla pagata 20€ in meno rispetto ad un boxaro o ad un sonaro! Fortunatamente, non è il caso di Muramasa: bel titolo, bel prezzo, acquisto indubbiamente da fare.

  • Ti odio! Ho amato Odin Sphere e volevo giocare anche a questo ç_ç

  • lightingcloud

    comprati il wii u_u

  • Pingu

    io cielo e lo comprerò xD ihihihi ^^