Non sarebbe strano?

Ecco, vediamo di non perdere il ritmo già da subito che, ridendo e scherzando, siamo a quattro giorni dall’ultimo post. Cosa è successo nel frattempo?

(fonte)
(fonte)

In tutta onestà, niente di che. Ho guardato anime, ho letto due libri, non ho acceso una console manco a spararmi. I due libri sono Il Fattore Tau di Poul Anderson e Le Sirene di Titano di Kurt Vonnegut. Magari prima o poi parliamo di come questi due autori siano tremendamente sottovalutati dai lettori di fantascienza mainstream, principalmente perché il primo è stato pubblicato quasi tutto su Urania e il secondo… boh, in realtà noto che un sacco lo citano ma senza mai sapere quale sia la fonte.

Anzi, magari domani pubblico una recensione che ho in bozze da due anni e iniziamo così.

Comunque, non sarebbe strano, dicevo? Dopo tanto silenzio riprendere a parlare delle impressioni che mi ha lasciato quel libro o quel film? Forse sì, specialmente per me, perché mi rendo conto che non leggo o guardo o gioco più con la mente rivolta alla recensione ma lo faccio solamente per me stesso, ma sarà questione di abitudine. Magari le prossime che scrivo, se le scrivo, non le pubblico subito. Tanto ho ancora dei residui degli anni scorsi nascosti da qualche parte e posso riformattare qualcosa che ho scritto per l’ormai defunto Games969 (le recensioni scritte per GeekGamer restano sul sito, invece, questioni di SEO).

Per ora l’importante è non perdere il momento. Ho ripreso in mano Danganronpa. Magari se ne parla, più in là.