Ponyo sulla Scogliera

Trama: il piccolo Sosuke trova uno strano pesce rosso sulla scogliera vicino casa. Questo piccolo pesciolino mangia prosciutto, salta, sorride, ha la faccia umana e si chiama Ponyo. A Ponyo piace Sosuke!, ripete sempre il piccolo pesce. Ma Fujimoto, il padre di Ponyo, non è molto contento di questo sentimenti.

la magia di Hayao Miyazaki torna sui nostri schermi con un piccolo capolavoro che potremmo chiamare “della nostra infanzia”. Del resto, come altro definirlo? Disegni semplicissimi, dialoghi non proprio quasi assenti ma sicuramente da considerarsi marginali, animazioni vecchio stile. Eppure… eppure, la magia di questo cartone forse è proprio questa. Vi ricordate i tempi di Fantasia, la Sirenetta, il Re Leone? Quando i cartoni animati Disney erano ancora in 2D, disegnati, prodotti con il cuore? È a questo che ci riporta Miyazaki. Un’opera stilisticamente semplice ma dotata di un potere immenso, capace di trasmettere emozioni fortissime nonostante quel sottile alone di antico che si porta appresso. Con Ponyo, riviviamo una fiaba della nostra infanzia, con lo stile dei cartoni animati della nostra infanzia. E il fatto che siamo nel 2009 non toglie niente a questo piccolo capolavoro del maestro giapponese.

Voto: 9/10

P.S.: sono felice di aver scelto questo per raggiungere la soglia del 250° anime completato *_*

  • Tenerosissimo come film d’animazione…l’ho adorato. Il tuo voto, come il tuo giudizio, ci sta tutto 😐

  • che merda di faccina esce se faccio “: |” xD

  • n3b

    non vedo l’ora di vederlo ^^