Prime, e… ma a chi voglio raccontarla?

Poniamo caso che è un venerdì sera, che magari avevi pensato di guardare 30 Giorni di Buio ma che alla fine sei stato male e hai mangiato tardi e hai mangiato solo frutta. Mentre addenti la tua pesca il tuo conquilino mette Rai Movie e c’è A Single Man, che avevi iniziato a vedere anni fa ma non ti aveva ispirato proprio per niente. Ne guardi un pezzo e quasi ti appassiona, ma mancano 45 minuti alla fine e sei stanco e ci rinunci. Ma è tardi, quindi non seguirai nemmeno i tuoi programmi. Ti butti sul letto, accendi la tv, fai un po’ di zapping. Su Italia 1 c’è il remake di Visitors e ci fai un pensierino. Poi metti Canale 5.

Ci sei quasi rimasto male, giuri.

Sei pronto a giurare che Uma a te non è mai piaciuta fisicamente. Per niente. Però oggi la trovi raggiante e bella. La trama del film, che tra parentesi è Prime, è stupida e non te ne frega niente, ma sei rimasto ammaliato da Uma e dal suo sorriso.

Il sorr… sorriso… il sortette.

Poi c’è anche lui, l’attore protagonista, che ovviamente lo hai troppo riconosciuto e sei sicuro che sia l’attore di Lanterna Verde. Ne sei certissimo! Peccato solo che Wikipedia ti smentisca e che non capisci proprio dove potresti averlo visto prima. Boh. Forse in One Three Hill. Comunque. Ma l’attrice che mi interessa davvero…

A parte loro. Ok.

… davvero, dicevo, è Meryl Streep che adori. Io. La. Adoro. Questa donna, questa attrice, è magnifica in ogni parte che fa, è grandiosa, è splendida, semplicemente, brilla, davvero, rende incredibilmente reale ogni sua parte e incredibilmente bello e reale ogni film a cui partecipa. (Ok, non lo so questo, non sono sicuro di aver visto un decimo dei suoi film. Ma quelli che ho visto erano splendidi.)

La vorrei come madre, sul serio.

Comunque alla fine sei troppo stanco per guardarlo fino alla fine, sta prendendo la classica piega da filmetto romantico alla Sandra Bullock (prima di Uma l’attrice protagonista doveva essere lei) e per quanto sia, tutto sommato, anche un po’ più che carino, non ti senti in grado di sopportarlo per davvero. Quindi stacchi tutto e buonanotte. Segnatelo tra i film da “serata poco impegnata”, potrebbe tornare utile. (Che poi, perché Prime? Che titolo è?)