Questione di accento?

Ho sempre pensato di essere nato nella regione sbagliata. Io adoro la Sardegna, sia chiaro, ma a volte penso alle altre regioni e a come in quelle regioni si parla. Voglio dire, l’accento sardo è indubbiamente uno dei più famosi in Italia. Nessuno saprebbe riprodurvi il molisano o l’umbro. Ok, forse il sardo non è proprio il più famoso. Siciliano, romanesco e napoletano sono sicuramente alla pari, se non più famosi.

Secondo me, però, su tutti c’è il toscano. Il toscano, il dialetto in cui tutti c’immaginiamo un Dante che parla, sicuramente quella che tutti sentiamo (e adoriamo, vero?) quando parla Benigni. Il toscano è uno di quegli accenti che mi farebbero sciogliere indipendentemente dalle parole dette. Hai l’accento toscano? Sono tuo. Maschio (amici per la vita!) o femmina (mi vuoi sposare?) che sia.

Per questo un po’ penso di essere nato nella regione sbagliata. Io che già mi sento un po’ nato sbagliato, e penso a come potrei approcciare una ragazza se una sera al bar ne vedessi una che mi piacesse. Insomma, nei miei film mentali io mi avvicino con la mia bellissima parlata sarda, quella storce il naso e se ne va.

Provo ad immaginare, adesso, come andrebbe se io avessi un accento toscano. Sono al bar, con un amico single quanto me. Siamo usciti per mangiarci un panino e prenderci una birra che la voglia di cucinare era proprio poca. Dopo mezz’ora il panino è andato e la birra è a metà. Ci guardiamo attorno, chiacchieriamo del più è del meno. Ma in realtà dentro di noi stiamo pensando alla nostra condizione di eterni single. Per questo gli sguardi girano, scrutano l’aria un po’ buia del pub. E poi le vedi, due belle ragazze sedute ad un altro tavolo, una con una birra e l’altra con un cocktail. Se avessi un accento sardo ti diresti che non è il caso, che non sapresti come attaccare bottone.

Ma tu parli un bellissimo toscano. Il “ciao” iniziale ha la consonante talmente aspirata che tutte e due rimangono senza fiato. Poi iniziano a ridacchiare. Ti presenti, dici qualche stupidaggine, e loro stanno ridendo. Hai l’accento più comico al mondo, non possono resistere. Cinque, sei frasi di circostanza e sono tutte tue. Fai un cenno al tuo amico che si avvicina e si siede, inizia a parlare con la sua prescelta ed è fatta. A furia di aspirar consonanti e di dire assolutamente nulla sono entrambe cadute ai vostri piedi, pronte per una passeggiata e magari ad essere riaccompagnate a casa e a chiederti il numero di telefono e di richiamare.

Che però tu non c’hai mica l’accento toscano, il panino ti ha un po’ unto le mani e la birra fa un po’ l’alito pesante, soprattutto se non ci credi davvero di essere capace di fare queste cose. Ti guardi con il tuo amico. Ti chiedi dentro se anche lui, ogni tanto, ha mai pensato ad uno di quei siti d’incontri che vedi nelle pubblicità su internet. Ma non hai il coraggio di chiedere.

Prima ti trasferisci in toscana e impari l’accento.

[Post Sponsorizzato]

  • Zollmaister

    Ma che filmini ti fai gli orsi vanno via come il pane xD ahahahah ^^

    • lightingcloud

      forse io becco il periodo di letargo!

  • N3B

    con mio modesto parere: non scambierei mai un sardo con un toscano 😀

    • lightingcloud

      curiosamente ti segnalava come spam!

  • Ma sei una troiaaaaaaaaaaaaa [riferimento al post sponsorizzato] ♥

    • lightingcloud

      dovere 😛