Remember Me

Mai avrei pensato di arrivare a dire che un film con Robert Pattinson (si, il vampiro sbrilluccicoso di Twilight) sarebbe stato assolutamente da vedere. E Remember Me non ha fatto che rafforzare questa mia credenza.

Che poi, povero ragazzo, non facciamogliene una colpa: sarà colpa sua se le parti da protagonista che gli assegnano sono solo quelle di un insulso vampiro brillantinato o di un ragazzo tremendamente cliché, con una famiglia ricca ma disastrata alle spalle, che non vuole bene a nessuno se non alla propria sorellina almeno finché non trova l’amore della sua vita?

Quella sopra era la trama di Remember Me. Ora vi starete chiedendo: perché lo hai voluto vedere? Sapevi già che sarebbe stato brutto? Si, è vero, lo sapevo già. Ma avete presente il trailer?

Ecco, mi fa morire la frase finale. “Sto lavorando sul Per Sempre”. Volevo solamente vedere con i miei occhi in che contesto e come l’avrebbe detta. Purtroppo per farlo mi son dovuto sorbire un film terribilmente inutile, vuoto, patetico, con una recitazione pessima di ogni singolo attore (persino Pierce Brosnan, cristo santo!), una buona fotografia e musiche pietose. Ma il finale. Il finale è totalmente… non so, fuori luogo. Talmente fuori luogo che solo quello, in realtà, rende Remember Me un film da vedere se non si ha un cazzo da fare, giusto per le ore e ore di commenti che ne seguiranno la visione.

Soprattutto perché alla fine la frase del trailer non la dice nemmeno, ‘fanculo.

  • Geeno

    “Soprattutto perché alla fine la frase del trailer non la dice nemmeno, ‘fanculo.”

    I lol’d :’D

  • lightingcloud

    io no, cazzo, me lo sono guardato a posta :°D