Smadonnamenti ~ BancoPosta I♥U

(sto video mi piace un t0t, lo metto ad accompagnamento del post che segue)

Vediamo un poco di riepilogare la giornata di ieri, forse una delle più allucinanti da diversi anni a questa parte. Iniziamo il racconto, per essere precisi, dalla sera del 24, quando sono entrato sul mio conto BancoPosta e ho visto il (risicato) saldo disponibile: 6€ circa.

Ieri mattina, come avevo deciso, mi sono alzato dal letto con la ferma intenzione di andare in università. Ho fatto colazione, sono stato un po’ al pc, mi sono fatto la doccia e sono uscito. Ho seguito Analisi III, durante la quale ho terminato Il Lupo Rosso di Liza Marklund, e Geometria III. Terminate queste due lezioni erano circa le 13, sono tornato a casa alle 13,15 e ho cucinato qualcosa. Se non sbaglio, straccetti di carne con riso bianco, accompagnati da una lattina di Coca-Cola. Ho scritto la recensione del libro e quella di un anime che ho finito di recente.

Poi ho deciso di ricontrollare il saldo del mio cc, tanto per curiosità. Apro la pagina, loggo, smadonno contro il fatto che sembra lentissimo, apro la pagina degli ultimi 40 movimenti… e leggo il saldo.

-4913,80€

Rileggiamo assieme: meno quattromilanovecentotredici virgola ottanta euro.

Rosso. Macché rosso. Un nero, un fottuto buco nero. Un fottuto buco nero che si è preso quei pochi spiccioli che mi erano rimasti in conto e li ha assorbiti assieme ad altri fantomatici 4907 monetine da un euro.

Non so ancora bene nemmeno io come ho reagito. Ricordo che il mondo ha assunto dei contorni sfumati e mi sono messo a scrivere un sms a mia madre, che non ho mai inviato perché mi ha telefonato prima lei. Le ho detto cosa è successo, ma non ricordo bene cosa mi abbia risposto. Ho pensato che dovevo andare a ripetere Analisi II con Francesca, mi sono affrettato a mandarle un sms per dirle che non andavo. Per non dare l’idea che stessi paccando le ho spiegato cos’era successo, ma io credo che una cosa del genere sulle prime lasci abbastanza basiti. Mi ha detto che non c’era problema e mi ha dato l’in bocca al lupo. Non che sapessi bene a cosa mi sarebbe servito, ma l’ho preso con gratitudine e ho richiamato mamma.

Quello che è successo dopo non è più molto chiaro nella mia testa, penso che fossi in bilico tra un attacco di panico e uno isterico niente male, mantenendomi però in un limbo che mi ha fritto le cellule neurali.

Ricordo telefonate al call center BancoPosta (inutileinutileinutile) passate ad ascoltare quella che mi pare fosse un’opera di Strauss padre rovinata da una trasposizione in MIDI patetica e irritante, parlando contemporaneamente con mia madre che cercava di convincermi a chiamare mio padre quasi che lui sapesse cosa fare, mentre pensavo a cosacomeperché quei soldi fossero spariti di punto in bianco. Curiosamente la cifra si avvicinava parecchio a quella di un bonifico fatto tempo addietro su un altro conto corrente dove tengo i soldi delle borse di studio per farli fruttare con buoni dello stato, quindi il collegamento con l’altro premio da 6.000€ mi è venuto spontaneo. Non che io ora riesca a ritrovare la logica, ma… Così ho telefonato anche in regione per chiedere se avessero avuto qualche problema con le borse di studio e una signora gentilissima mi ha detto che mi avrebbe fatto sapere.

Al che, buio. Mi sono piazzato davanti al pc con un mal di testa lancinante, mi sono connesso ad msn e ho cercato di pensare ad altro finendo di vedere Mahou Tsukai Tai, chattando con Valeria e Valentina e messaggiando con Giulia. Il tempo è trascorso parecchio in fretta mentre pensavo di giocare a Star Ocean o a Residen Evil Umbrella Chronicles ma la voglia non voleva saperne di arrivare. Non volevo iniziare libri avendo fresca fresca la lettura di un bel tomo, nemmeno un anime non sapendo cosa guardare… e il mal di testa non aiutava. Non mi sono nemmeno preso una Tachipirina, però, sapendo che il giorno dopo sarei rimasto a casa dalle lezioni semplicemente per riprendermi un po’. Alla fine, sono arrivato all’ora di cena che mi sono fatto un sugo all’amatriciana da conservare in freezer con cui ho anche condito un piattone di pasta.

Dopo cena ho effettivamente giocato a RE:UC ma senza troppa voglia, così ho smesso quasi subito. Mi sono riconnesso ad internet, sono entrato su Google News… e ho trovato questo.

Salta la virgola dei decimali. Addebiti gonfiati per le carte di credito.

MAVAFFANCULO, VA’. Mi avevano accreditato 4970€ di spesa invece di 49,70€. Tutta la sera a bestemmiare e un bel mal di testa per una cazzata del genere. Vi lascio immaginare come mi sentissi. Incazzato? Preso da istinti assassini?

No, incredibilmente sollevato. Non riesco nemmeno bene a descrivere quanto mi sentissi leggero, contento perché alla fine non era successo niente. Così ho chattato un altro po’ e me ne sono andato a letto, cadendo in un sonno senza sogni. Che giornata, ragazzi.

  • Musashi

    LoL. Pietro si è trovato -16k euro xDDD

  • lightingcloud

    O_O
    porello, immagino come si sia sentito ._.

  • Cristo….io avrei smadonnato come un turco al tuo posto O__O. E forse avrei mandato a quel paese quelli delle poste. Cioè siamo seri, su queste cose non si scherza, ma per niente…