Smadonnamenti ~ Cagliari I♥U

E per la serie Smadonnamenti Parte Seconda, eccomi alle prese con l’acquisto di un cordless per la camera.

La favola inizia quando, ieri, mi accorgo che il telefono fisso sta funzionando da schifo. Dopo un veloce giretto su alcuni negozi online decido “ma dai, per una volta compriamo in un negozio fisico”!

Mai l’avessi fatto.

Dopo essermi fatto un’idea sui prezzi e sui modelli di cordless in circolazione, intenzionato a non buttar via più di 30€, mi incammino verso il centro. “Al centro ci sarà per forza un negozio che vende telefoni, no?”
Ho girato per un’ora e venti minuti. Risultato?

7 negozi di liquori.
50+ negozi di vestiti (ho perso il conto).
15 librerie.
3 negozi di cellulari.
∞ bar.

E, ovviamente, una grandissima incazzatura. Ma com’è possibile che nella zona centrale di un capoluogo di regione non ci sia un figa di negozio di roba per la casa? Possibile che l’unico modo per acquistare qualcosa inventato dopo il 1950 sia per forza andare in uno dei sette centri commerciali che circondano la città?

Bah. Almeno ho riscoperto gli 883.

Quando ti fai troppe docce
S’inkazza, s’inkazza

  • cazzo, veramente! Ci sono TROPPI negozi di vestiti! Anche qui a Jesolo: millemila negozi di vestiti e manco una fumetteria o negozio di giochi è_é

  • si ma infatti….è assurdo…..davvero troppi negozi di abbigliamento ovunque…mah! XD

    E non capisco mai perchè questo settore non è mai saturo…con certi costi poi =__=

  • lightingcloud

    ma anche bar sinceramente, eh. e nessuno che vendesse pizzette, almeno! XD