Suzumiya Haruhi no Yuutsu (2009)

Trama: Cosa succederebbe se Haruhi decidesse che le vacanze estive non sono state abbastanza soddisfacenti? Stiamo parlando di quella Haruhi in grado di modificare la realtà inconsciamente, ovvio!

Penserete, voi, che di un anime che per otto episodi ripropone all’incirca gli stessi avvenimenti senza praticamente nessuna modifica se non d’inquadratura non ci sia molto da dire. Lo pensavo anche io, e quando ho premuto play per la prima volta un po’ avevo perso la fiducia verso la seconda serie di un anime che mi era piaciuto veramente molto!

Ma mi sono dovuto ricredere: la scelta di raccontare un loop temporale attraverso otto episodi quasi uguali è stata molto coraggiosa. Mi sono divertito a giocare a “trova le differenze” o a rintracciare simboli matematici puntata dopo puntata, ma oltre questo ho trovato una regia capace di mettere suspance e una buona dose di tensione anche all’interno di situazioni apparentemente divertenti. Vero, al sesto episodio ripetuto di fila mi ero un po’ stancante e probabilmente avrei tagliato un po’ prima con questa storia, ma il momento della rottura del loop mi ha veramente fatto scompisciare in perfetto stile Haruhi. Gli episodi rimanenti raccontano del making of del film presentato nella prima serie, che con questa seconda è cronologicamente contemporanea. Scelta non facile, coraggiosa, forse anche un po’ curiosa ma secondo me azzeccata e che ha evitato di rovinare un bell’anime con magagne amorose o forzature inutili.

Voto: 8/10

Subbato da: OtakuClub Fansub. Mi dispiace, ma il lavoro di questo gruppo di fansub (che mi rifiuto di linkarvi) è stato tremendo: nessun cartello tradotto per i primi nove episodi, qualità video pessima, giusto l’audio è decente (per singolo episodio, nel complesso non è MAI sullo stesso livello, viene esplorata tutta la gamma di volumi percepibili-e-non dall’orecchio umano). Le traduzioni sono spesso scorrette, non uniformi, a volte asincrone, incomplete e con typos ed errori ortografici di ogni genere. Se solo i Kanjisub fossero stati più veloci! Purtroppo non c’è concorrenza, e ci dobbiamo accontentare.