Un po’ di lamentele sparse XD

E come inizia l’università, ecco che arrivano le lamentele sparse per la disorganizzazione dell’università e per l’indifferenza dei prof nei confronti dei problemi degli alunni!

Piccole premesse, anche se forse le sapete già. Qualche mese fa, tipo alla fine di dicembre se non sbaglio, sono stato eletto come rappresentante degli studenti del mio CdL assieme ad altri cinque colleghi. Piccolo salto avanti, la prima riunione del consiglio si discute anche degli orari di lezioni. Quasi tutti ok, tranne i nostri… tre giorni alla settimana avremo sei ore di lezione a partire dalle otto del mattino fino alle 14. E sei ore di lezione di fila, di cui quattro solo di fisica, sono molto pesanti, ve lo assicuro. Chiediamo lo spostamento magari con due materie al pomeriggio, morale della favola sarà il semestre più stancante di tutte gli anni specialistica compresa, con ben cinque esami belli tosti da dare a giugno/luglio se tutto va bene.

Ma arriviamo al primo giorno di lezione, quando tutti pimpanti arriviamo a lezione alle otto (e un quarto, i quindici minuti accademici sembrano imprescindibili) per scoprire che le ultime due ore non si sarebbero fatte. Gioia e tripudio, dalle 12 siamo a spasso senza sapere cosa fare visto che non ci aveva detto niente nessuno e quando mai qualcuno mette qualcosa sul nuovo (in)utilissimo sito del corso di laurea. Finite le prime due ore, Geometria 4 per la cronaca, attendiamo con un caffé bollente in mano l’arrivo del professore di Fisica.

Voi l’avete visto? Io no. Così dopo un’ora me ne sono andato imbufalito dalla totale mancanza di rispetto nei nostri confronti. Se mi ricordo, lo farò presente al prossimo CdL, specie perché anche qui del professore scomparso nessuno aveva notizia e i professori responsabili erano irrintracciabili.

Secondo giorno tutto abbastanza normale, Analisi 4 la professoressa sembra brava ed è un cesso a pedali (presa pezzo per pezzo non è male, ma nel complesso sembra un grosso vaso Ming) mentre Analisi Numerica la professoressa non è una donna ma un naso parlante e pure noioso.

Detto questo, fine delle lamentele per ora perché ho passato quel cazzo di scritto di Geometria 2 con 20, yay! Ora come al solito prova orale entro due settimane -credo- per levarmi dalle palle anche sto maledetto esame a poter dare Analisi 3 riuscendo a raccimolare qualcosa da questo semestre abbastanza disastroso.

La mia vita continua senza alti ne bassi particolari, il periodo degli esami è sempre abbastanza deprimente perché ho poche occasioni di vedere i miei amici e sono un po’ confuso riguardo alla mia vita qui come a Sassari, inizio a non capire dove sia il mio posto, la cosa mi sconcerta. Inizio a pensare che forse dovrei fare un salto dallo psichiatra ma non mi va di dare soldi a qualcuno che mi rinfaccia i problemi che già so di avere (a Niji la pagherei, però, che compare sempre quando devo dire le paroline magiche e la costringo ad ascoltarle).

Ma forse dovrei dirlo un po’ più forte ebbene, mio nonno ha un tumore e sta facendo la radioterapia, se ci penso mi viene il magone perché sembra che un pilastro della mia vita, una di quelle figure che ci sono sempre anche se non lo sai sta per non esserci più, se ripenso a quando mi ha detto che “posso morire in pace, sono soddisfatto” io gli avrei voluto dire “un cazzo, io ti voglio qui, resisti” ma non ci sono riuscito e ora ho paura che un giorno mamma mi chiami e mi dica che…

Si, insomma. Aiuto?

  • Ahah tesorino, per te ci sono sempre :* (però, insomma, coi tempi che corrono qualche dindo non mi farebbe schifo… SOB ._. – la solita venale – !)
    Tieni duro <3

  • lightingcloud

    grazie niji :***